NUMERO 1 – 2021


Un commento tecnico – matematico su una sentenza (Bari 1890/2020) in tema di ammortamento francese

Fabrizio Cacciafesta, Già Ordinario di Matematica Finanziaria e Matematica Generale, Università di Roma Tor Vergata

Sintesi

Vengono discusse alcune affermazioni della sentenza nel titolo. Si argomenta che la differenza tra tasso nominale ed effettivo del prestito è del tutto fisiologica, e non può essere imputata all'uso dell'interesse composto, stante che la presenza di quest'ultimo nell'ammortamento francese è marginale. Non esistono differenze sostanziali, qualitative tra prestiti "alla francese" e quelli di qualunque altra tipologia comunemente usata.

Abstract

We discuss some statements of the sentence in the title. We argue that the difference between loan's nominal and effective rates are physiological and can by no means be imputed to the use of compound interest, whose presence in the "french amortization" is meaningless. There is no substantial, qualitative difference between the latter and any other commonly used amortization modality.

Newsletter

Iscriviti, dopo aver letto la nostra Informativa privacy, se vuoi ricevere la nostra newsletter ed essere aggiornato sulle nostre ultime novità e attività.